?>

IL RITRATTO E IL RICORDO DI OLIVIA NEWTON-JOHN

Ha lasciato tristi e addolorati milioni di persone in tutto il mondo, la morte, avvenuta nel suo ranch californiano all’età di 73 anni, di Olivia Newton-John, star planetaria tra gli anni ’70 e ’80 e osannata interprete di Grease, celeberrimo film-musical del 1978.
Chi di noi potrà mai dimenticare l’iconica scena in cui interpretando, la finalmente consapevole di se stessa Sandy, inguainata in un giubbotto di pelle e un paio di attillatissimi pantaloni di raso neri, spegneva con gli sfavillanti zoccoli rosso fuoco una sigaretta e apostrofava con “Dimmi tutto cocco”, lo stupefatto John Travolta/Danny?
Non sarà facile trovare un’altra attrice che possa incarnare, con altrettanta maestria, i sogni e i desideri di intere generazioni di adolescenti e non

MILANO: FARE MUSICA IN PERIFERIA – L’ESPERIENZA DELLA BAND OMBO (E ALTRI ESEMPI VIRTUOSI)

Riprendiamo le fila del discorso sulla musica di periferia a Milano, tema che avevamo già trattato parlando del progetto Street Off della band OMBO e che, proprio grazie al suo ideatore, Lorenzo Vergani, è stato portato avanti per noi di #alpassocoitempi grazie alla collaborazione con Kristall Radio. Lorenzo, infatti, è stato ospite qualche mese fa a Kristall Radio all’interno della nostra rubrica #alpassocoitempi nella trasmissione Good Morning Milano presentata da Vanessa Putrino. Lorenzo ha raccontato di come è nata la OMBO, dei progetti passati e futuri e di che cosa significhi a Milano fare musica in periferia

RECENSIONE DELLA CANTATA DI SALIERI “LA SCONFITTA DI BOREA” AL GIARDINO SCOTTO DI PISA

L’esecuzione moderna della cantata di Salieri La sconfitta di Borea composta nel 1777 a celebrazione della vittoria di Mezzogiorno nel Gioco del Ponte dell’anno precedente si è svolta con successo la sera del 30 giugno al Giardino Scotto di Pisa.
La cantata per soli coro e orchestra è stata interpretata dai solisti: Rachel Jane Stellacci (soprano) e da Claudio Mugnaini (basso), accompagnati dall’orchestra dell’ateneo pisano e dal coro “Città di Pisa” diretti dal maestro Manfred Giampietro

“LA SCONFITTA DI BOREA”: A PISA LA PRIMA ESECUZIONE MODERNA DELLA CANTATA DI SALIERI

Domani 30 giugno, a conclusione delle celebrazioni del giugno pisano, Pisa vedrà una grande novità musicale: la prima esecuzione moderna della cantata di Antonio Salieri La sconfitta di Borea, dedicata al gioco del ponte. La cantata è stata collegata al Gioco del Ponte grazie alle ricerche di un archivista pisano, Manuel Rossi, nella Biblioteca nazionale di Vienna.
L’eccezionale evento, gratuito, si svolgerà al Giardino Scotto alle ore 21. I biglietti sono già sold out

L’evoluzione del concetto del BLU nella pop music

Nei differenti ambiti, anni e Paesi di appartenenza il colore blu ha assunto e assume connotazioni diverse che vanno dal sogno all’innamoramento e a sentimenti comunque positivi ad altre legate ad aspetti più cupi e introspettivi. Addirittura per le neomamme si parla di Baby Blues, una forma di depressione che può verificarsi dopo il parto.
Senza voler ambire ad analizzare a 360 gradi tutte le valenze del blu nel nostro quotidiano e nelle arti, questo pezzo si propone di raccontarvi come si sia evoluto il concetto di blu nella pop music

Recensione in anteprima del docu-film “ZAPPA”

Esce domani il docu-film Zappa che narra la vita più intima di un artista poliedrico e anticonformista che ha lasciato un segno profondo nella storia della musica rock e non solo. Distribuito da Nexo Digital sarà al cinema solo domani 15 novembre, il 16 e il 17

RECENSIONE IN ANTEPRIMA DI “DEANDRÉ#DEANDRÉ – STORIA DI UN IMPIEGATO”

Il film “DEANDRÉ#DEANDRÉ – Storia di un impiegato” analizza la figura di Fabrizio De André da un punto di vista assolutamente inedito attraverso la memoria del figlio Cristiano che racconta episodi particolari della vita del padre, memorie di cui mai è stata fatta parola, emozioni e sentimenti all’origine della creatività del cantautore. In più, nel film si racconta di tutta quella comunità di artisti che ha popolato negli anni la casa in Sardegna dove il concept/album “Storia di un impiegato”, pubblicato nel 1973 (scritto con Giuseppe Bentivoglio e Nicola Piovani) da De André, è stato concepito, ovvero quando Cristiano era ancora un bambino.
Nelle sale oggi 25 ottobre, domani 26 e dopodomani 27 ottobre. Distribuito da Nexo Digital

Ezio Bosso, ritratto di un musicista affamato di vita

Ezio Bosso, Le cose che restano è stato presentato fuori concorso alla 78esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film con Rai Cinema è in uscita con Nexo Digital nelle sale italiane solo il 4, il 5 e il 6 ottobre. La distribuzione di Nexo Digital è in partnership con Radi Dejeey, MyMovies.it e Rockol.it. Un film che ci restituisce il ritratto di un musicista che ci ha conquistati con la sua straordinaria genialità, empatia e umanità

CIAO RAFFAELLA, NON SMETTERAI DI FARE “RUMORE”

Da due giorni la nostra amatissima Raffaella Carrà non c’è più. Se ne è andata il 5 luglio a causa di una malattia rapidissima della quale non aveva voluto far parola con il suo pubblico per non preoccuparlo. Signora di gran classe fino all’ultimo. Chapeau!

Da quando agenzie, giornali, tv e i suoi amatissimi telespettatori e amici hanno ricevuto la notizia non si è parlato di altro. La nostra Raffaella nazionale – ultima soubrette di una tv di qualità – volto iconico televisivo, bandiera del femminismo e dell’amore libero, fa parlare di sé sempre e solo in termini positivi. Nessuna invidia. Solo riconoscenza per aver cambiato il volto della tv, essere entrata con grazia e calore nelle case degli italiani, averci fatto scatenare in “balli proibiti”. Grazie Raffaella, sappiamo che farai ancora molto rumore!

EXTRALISCIO – PUNK DA BALERA ci fa ballare fino all’alba

Dopo il successo al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca Luce Nera” (musica di Mirco Mariani, testo di Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi), continua la mission degli Extraliscio di contaminare la musica della Romagna che ha fatto ballare intere generazioni con le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia e libertà nel film di Elisabetta Sgarbi a loro dedicato.
Lo distribuisce Nexo Digital da domani in 120 sale italiane. Resterà al cinema solo fino al 16 giugno. Una produzione Betty Wrong con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del MiC