Fumo passivo: i danni per la salute e per l’ambiente

Poco tempo fa vi abbiamo anticipato che, fra le tante motivazioni che hanno portato a un primo passo verso una Milano smoking-free, c’è sicuramente quella dei danni causati dal fumo passivo. Tutti noi continuiamo a pensare erroneamente che le pesantissime conseguenze del fumo passivo riguardino esclusivamente i bambini che crescono in famiglie di fumatori o chi è avvezzo alla dipendenza dalla nicotina. Convinzione errata. Ecco il perché

VIVA LA DONNA SEMPRE!

Impropriamente chiamata Festa della donna, oggi in realtà si celebra la Giornata internazionale della donna, istituita cento anni fa come Giornata internazionale dell’operaia. L’origine di questa giornata, secondo una leggenda, sarebbe legata al voler rendere omaggio a donne operaie morte l’8 marzo del 1908 in una fabbrica di abbigliamento a New York in cui a perdere la vita furono ben 129 donne. In realtà non abbiamo tracce che documentino con certezza tale avvenimento. Di sicuro si sa che tre anni dopo, sempre a New York, il 25 marzo del 1911, nella Triangle Shirt Waist Company di Manhattan, divampò un incendio in cui persero la vita 146 lavoratori che erano, per la maggior parte, giovani donne. Si trattava di un’azienda che produceva camicette da donna dove le operaie svolgevano turni massacranti ed erano sottopagate. Nel 1909, negli Stati Uniti, da parte del Partito socialista, nacque l’idea di istituire una Giornata internazionale della donna. La proposta fu accolta l’anno seguente da Clara Zetkin, politica tedesca, in occasione dell’VIII Congresso dell’Internazionale socialista in corso a Copenaghen. Zetkin è una donna che ha dedicato l’intera vita all’emancipazione della donna teorizzando la liberazione delle donne dalla sudditanza maschile come elemento determinante per l’emancipazione del proletariato. Accadde però che fino al 1921 i diversi Paesi scelsero giorni differenti per celebrare questa Giornata. Solo a Mosca, proprio nel 1921, durante la Seconda conferenza delle donne comuniste, l’assemblea decise di istituire la data dell’8 marzo come Giornata internazionale dell’operaia, in ricordo della prima manifestazione delle operaie di Pietroburgo contro lo zarismo (1917). Infine, Il 16 dicembre 1977, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, invitò gli Stati membri a dichiarare un giorno all’anno Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale

Milano smoking-free: una prospettiva che cambierà la metropoli

Da pochi giorni è ormai ufficiale l’inizio del nuovo Regolamento per la qualità dell’aria che apre un percorso ecologico innovativo fatto a piccoli passi, ma destinato a cambiare radicalmente la vita dei milanesi. Non si tratta solo di non poter fumare più in alcuni luoghi pubblici, ma di un cambio completo di mentalità, che nel tempo stravolgerà la vita sociale della città. Quali conseguenze ci saranno per la salute dei cittadini e per l’economia stessa? Abbiamo fatto qualche ipotesi

La Pigotta Nicola per un Natale solidale

Questo Natale non sai cosa regalare ai tuoi bambini? Con la Pigotta UNICEF aiuti un bambino che riceverà un Kit di aiuti necessari per la sua sopravvivenza come medicinali, vaccini contro le malattie killer e accompagnare a scuola le bambine. Il Comitato Provinciale UNICEF di Sassari promuove l’adozione della Pigotta Nicola che ha le caratteristiche […]

Recensione de “L’Italia Immobile” di Michele Corradino (Chiarelettere)

Corradino in questo saggio descrive il panorama degli appalti nel nostro Paese e spiega in dettaglio le più evidenti lacune di un sistema che, negli ultimi anni, è stato al centro di periodiche riforme normative

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Qui troverete qualche informazione su questa giornata internazionale contro la violenza sulle donne, su alcuni eventi programmati per oggi e per i giorni a venire e, alla fine, un omaggio alle donne raccolto dalla voce della nostra Anna Martinenghi che ci ha donato molte delle sue poesie inedite su un tema così difficile da trattare

LaAV, la rivoluzione gentile della lettura

ggi vi proponiamo il racconto dell’attuale coordinatrice del Circolo LaAV di Pisa, uno dei tanti circoli sparsi per tutta Italia, su cosa sia LaAV, la rete nazionale di volontarie e volontari che hanno per mission #ioleggoperglialtri. In occasione del concorso: Scrivi un racconto dal tema “Se sei felice facci caso” scaduto il 9 novembre scorso vogliamo, vi raccontiamo chi sarà a prendersi cura delle parole dei racconti vincitrici, leggendole ad alta voce sul canale YouTube L’Unione fa la forza Cultura (#lunionefalaforzacultura)

Facciamo la pace. LaAV ed Emergency si stringono la mano a Pisa

Torna domani venerdì 9 ottobre alle ore 18 in diretta Facebook: Facciamo la pace?, il secondo incontro di un ciclo di eventi nato dalla collaborazione tra il Circolo LaAV di Pisa e il Gruppo Emergency Pisa. Si parlerà di pace, grazie a degli spunti tratti da Il cerchio della guerra un testo dei registi/attori Mario […]

Street Off, un progetto di musica per riqualificare le periferie

Il mio incontro con Lorenzo Vergani, sax tenore e direttore della band OMBO, risale a circa cinque anni fa – se ben ricordo -, quando insieme alla sua band hanno suonato per Emergency di cui al tempo facevo parte come volontaria.
Siamo rientrati in contatto quest’anno quando Lorenzo mi ha scritto per raccontarmi del progetto musicale Street Off a cui ho voluto dar subito visibilità…

Il mio ricordo di Matteo, un ragazzo favo-loso

Matteo Losa, giornalista, scrittore e fotografo, ha combattuto per oltre un decennio una battaglia a viso aperto contro il cancro. Con il progetto #FiabeControilCancro ha organizzato un foundraising con Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) raccontando giorno per giorno le sue avventure sulla pagina Facebook “Fairitales”. Il progetto è diventato un libro: Piccole […]