APProposito di risparmio

Per il secondo appuntamento a Kristall Radio con la nostra rubrica #alpassocoitempi è intervenuta la nostra nuova collaboratrice Tatiana Salsi* che ha raccontato di un mondo sempre più in evoluzione: quello delle App e, in particolare, di quelle App che ci permettono di risparmiare. Niente di più #alpassocoitempi… Non trovate?

Qui un piccolo approfondimento per permettere a tutti voi di risparmiare o, persino, di guadagnare semplicemente camminando o anche, per i più pigri, restando comodi comodi sul divano

Di Tatiana Salsi*

Oramai viviamo in una giungla tecnologica: al posto di scorci suggestivi troviamo megaschermi quantificati in pollici. Al posto delle liane ci sono cavi di ricarica per svariati modelli di cellulari. Al posto delle palme nascono delle applicazioni. Inevitabile per gli amanti della natura cercare di difendersi da questo incalzare della tecnologia sfruttando nel migliore dei modi quello che ci viene apparentemente offerto, ma a tratti quasi imposto.  

WeWard per chi ama correre o passeggiare

Per chi ama correre o passeggiare, WeWard può risultare un’applicazione molto intrigante. Lo scopo è quello di monetizzare i passi effettuati ogni giorno. Oltre alla buona volontà l’inventore di questa applicazione ha pensato bene di inserire svariate sfide (giornaliere, settimanali o mensili) per stimolare l’utente. Il vantaggio non è solo il credito che possiamo ottenere bonificato sul conto corrente, ma anche il beneficio nel fare attività fisica e perché no, magari un minor utilizzo dell’auto che di questi tempi consentirebbe di inquinare meno e visti i prezzi della benzina, risparmiare ulteriormente.  

YouGov per i più pantofolai

Ai pantofolai con la voglia di monetizzare il loro “dolce far nulla” è dedicata YouGov un’app di sondaggi ai quali possiamo comodamente rispondere nel tempo libero sdraiati sul divano, su di un bel prato o perché no in spiaggia. In questo caso si scarica l’app, si inserisce il proprio profilo e si attende di essere selezionati per un sondaggio che resterà attivo per circa una settimana. Una volta risposto alle domande verrà accreditato sul proprio profilo un punteggio che al raggiungimento di determinate soglie, consentirà di richiedere premi come ad esempio dei voucher da spendere su Amazon.  

CheckBonus per chi rimane in città

Chi è bloccato in città e non riesce ad allontanarsi neanche per una breve gita fuori porta alzi la mano… ebbene c’è un’app anche per voi.  Appassionati di shopping e non, potrete optare per CheckBonus che premia in caso di ingresso in alcuni negozi. Ovviamente visto che l’idea è risparmiare non c’è obbligo di acquisto. L’obiettivo è accumulare credito virtuale con cui potranno successivamente essere richieste carte prepagati di vari importi da spendere in supermercati, benzinai, profumerie e tanto altro.  

TheFork per cene romantiche senza spendere troppo

Dopo la pandemia abbiamo tutti bisogno di recuperare il tempo perduto, soprattutto se si parla di uscite al ristorante. Che sia cena a lume di candela, una tavolata tra amici o pura curiosità gastronomica, ai palati più esigenti non può sfuggire TheFork.  In questo caso non si eroga un vero e proprio compenso, ma del credito da poter spendere nel locale selezionato. L’elenco è davvero vasto e si passa dalla trattoria con cucina tipica, agli stellati Michelin senza mai rinunciare alla qualità.  

WeScout per le sfide più toste con bonifico immediato

A chi vuole aumentare il coefficiente di difficoltà e alzare l’asticella azzardando delle combo micidiali è dedicata WeScout. Via libera al bonifico “quasi immediato” di rimborso sull’acquisto di alcuni prodotti selezionati. Si apre quindi la stagione di caccia del prodotto richiesto dall’applicazione sui volantini dei vari supermercati. 

Ovviamente questo articolo non si propone come soluzione definitiva e radicale ai problemi economici che questo particolare periodo storico ricco di eventi più o meno impattanti sta generando, ma sicuramente aiuta a distrarsi e a fare qualcosa di utile nel tempo “perso”.  

Tatiana Salsi

Tatiana Salsi, giornalista pubblicista, si racconta a noi così.

Ho tantissime passioni e alcune mi riescono decisamente meglio di altre. Amo tutto ciò che risulta con ingegno fuori dalle righe, i giochi di parole e le battute sottili.  

Calciofila fedele al mio adorato Parma, e per questo diseredata da padre Interista, ho spesso la testa nel pallone.  

Amo profondamente anche il mondo delle due ruote in entrambe le sfumature di Rossi, non solo Ducati.  

A prescindere dall’argomento trattato spero sempre di portare il lettore a pensare che dietro la tastiera ci sia una mente con idee brillanti, oltre a qualche congiuntivo ben assestato.

Post Author: Valeria Cudini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *