Prima puntata rubrica #alpassocoitempi su Kristall Radio

Gigi Pedroli, la sua arte, la sua Milano, il suo Centro dell’Incisione

Il 29 marzo insieme a Francesca Ratti siamo state ospiti della trasmissione di Kristall Radio Good Morning Milano condotta da Vanessa Putrino. Abbiamo presentato la nostra nuova rubrica #alpassocoitempi che sarà ospitata ogni ultimo martedì del mese alle 10.30 circa (visitate il link per vedere frequenza e dove poterla seguire online). La #rubrica si occuperà di cultura a 360 gradi con un focus particolare sull’attualità, su Milano e sulla musica (per esempio sulle realtà musicali di quartiere). In quest’avventura ci supporteranno i nostri collaboratori che proporranno ogni volta uno dei temi di loro competenza e/o passione.

Abbiamo inaugurato la prima puntata della nostra rubrica con un focus su un grande artista milanese: Gigi Pedroli, attualmente in mostra al suo Centro dell’Incisione in Alzaia Naviglio Grande n. 66

Valeria Cudini insieme all’artista Gigi Pedroli all’inaugurazione della mostra “Gigi Pedroli. Nel segno della creatività”

Di Valeria Cudini

Raccontare l’esperienza fatta in radio ci riempie di gioia e soddisfazione. Era la nostra prima volta e l’agitazione ha un po’ preso il sopravvento. Avremmo voluto dire molte più cose ma i tempi della radio – si sa (ma finché non si prova è come se non si sapesse) – sono stretti. L’impatto è stato forte ma elettrizzante. Abbiamo presentato il nostro blog che, come abbiamo detto, sarebbe più corretto definire webmagazine e abbiamo sommariamente raccontato come è nato. In realtà nelle nostre intenzioni c’era, per l’appunto, di ampliare la spiegazione del concetto di “blogevolutivo” e in particolare soffermarci sul fatto che #alpassocoitempi significa saper stare sempre “al passo coi tempi” anche quando i tempi non ci piacciono. In altre parole, ciò vuol dire sapersi da un lato adattare ai tempi e, dall’altro, se appunto qualcosa non ci piace e/o non ci convince, proporre strade alternative.

È forse inutile all’interno di questo spazio essere troppo autoreferenziali perché, se ci seguite e conoscete il blog, sapete che tipi di contenuti proponiamo e qual è il nostro stile di scrittura e taglio degli articoli.

È importante invece raccontarvi, per chi non ci avesse ascoltato in radio (mettiamo comunque il podcast della puntata), di che cosa ci occuperemo in radio ogni ultimo martedì del mese. In linea generare parleremo di temi culturali ma con un focus sull’attualità e, possibilmente, su Milano. Andremo a scovare, come facciamo di solito per il blog, delle particolarità. Parleremo di musica, legandola a un tema caro a Kristall Radio che è quello dei quartieri e dunque uniremo il tema della musica a quello del sociale; ci occuperemo di nuove tecnologie (per esempio la prossima puntata sarà dedicata alle App che ci permettono di risparmiare), di arte, di libri, di cinema, di cibo, di sport (ma con un punto di vista particolare), di viaggi e di percorsi dentro e fuori Milano… Insomma, terremo viva la vostra attenzione su qualche chicca della città meneghina anche ampliando lo sguardo, quando possibile, all’Italia intera.

Dopo ogni puntata, troverete poi, come in questo caso, un articolo pubblicato sia qui sia sul magazine K-Mag di Kristall Radio che riporterà quanto detto in puntata (qui cercheremo di fare, come nostro solito, anche qualche approfondimento).

Gigi Pedroli, artista milanese a tutto tondo, e il Centro dell’Incisione

Un quadro di Gigi Pedroli

Nella puntata di lancio ci siamo concentrate sull’arte e, in particolare, sull’arte a Milano e su una mostra in corso sino alla fine di questo mese di aprile: “Gigi Pedroli. Nel segno della creatività”. Ingresso gratuito tutti i giorni tranne domenica e lunedì dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.

La mostra è ospitata all’interno di uno spazio fiabesco: il Centro dell’Incisione in Alzaia Naviglio Grande n. 66, centro che lo stesso Gigi Pedroli, il novantenne artista milanese doc, ha fondato ormai quasi 50 anni fa insieme alla moglie Gabriella che lo supporta nei rapporti con il pubblico e nell’organizzazione delle mostre insieme al nipote Alessandro Pedroli, che realizza le cornici delle opere di Pedroli ed è parte attiva nella cura dei rapporti con il Centro e con la stampa.

Il Centro dell’Incisione, Alzaia Naviglio Grande n. 66, Milano

Il mondo che scoprirete varcando la soglia di uno dei palazzi più antichi di Milano – pensate che si tratta di una cascina seicentesca – vi lascerà sbalorditi per la sua bellezza e per il senso dell’arte che respirerete in ogni angolo. Se non siete mai stati al Centro dell’Incisione dovete per forza andarci. È un luogo magico dell’arte e dell’espressività. Un punto d’incontro imprescindibile per la scena culturale milanese. Al suo interno si svolgono corsi, laboratori e mostre dedicate ad autori e incisori di diverse generazioni. Potrete ammirare la fucina di opere fermate nel tempo dalla stretta del torchio. Nel cortile opera tuttora una stamperia che predilige l’antico torchio a mano. Verrete subito accolti da Gigi e Gabriella come amici, amanti dell’arte.

Un particolare del torchio con dietro fisarmonica di Pedroli

La mostra in corso: “Gigi Pedroli. Nel segno della creatività”

Un particolare della mostra “Gigi Pedroli. Nel segno della creatività”

La mostra “Gigi Pedroli. Nel segno della creatività” consta di incisioni, oli, affreschi, ceramiche e sculture di Pedroli. Ci sono moltissime opere pittoriche realizzate in questi due anni di pandemia. Pedroli è un artista prolifico, versatile, originalissimo premiato con l’Ambrogino d’Oro lo scorso anno. Le sue opere raccontano in modo fantastico e surreale personaggi e situazioni della realtà che lo circonda. “La sua arte non ha età”, come ha detto il giornalista Pietro Ichino durante la presentazione della mostra, è tutto dominato dalla leggerezza.

Ambrogino d’Oro a Gigi e Gabriella Pedroli

Pedroli oltre a essere pittore, incisore e scultore è anche cantautore milanese. È emblematico infatti il titolo del suo album musicale più noto, Le mie storie lombarde, in cui Pedroli racconta in dialetto milanese storie di povera gente, di una Milano che non c’è più, di fantasia, di piccole cose a cui prestare attenzione.

L’Acquarellista di Gigi Pedroli

Post Author: Valeria Cudini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *