Paolo Rossi… un ragazzo come noi

Se ne è andato stanotte un’altra icona del calcio: il mitico Paolo Rossi, il goleador dell’Italia Campione del mondo dell’82, l’eroe gentile che tutti noi ricorderemo sempre per aver portato l’Italia sul tetto del mondo. Se lo è portato via un tumore ai polmoni per il quale, come ha raccontato la moglie, ha sempre combattuto, finché ne è stato capace. Questa volta non ha vinto e oggi l’Italia intera lo piange

“Je so’ pazzo”… Maradona, una vita sempre al massimo

In questo annus horribilis se ne va anche Diego Armando Maradona a seguito di un arresto cardiorespiratorio. Il mondo del calcio, il mondo sportivo tutto e le persone comuni piangono l’idolo che ha fatto sognare il Napoli, i napoletani e intere generazioni di tifosi, che descrivono questa perdita pari a quella di un familiare. A Napoli dicono che Maradona era uno di loro, un fratello, lo paragonano a San Gennaro. Raccontarne qui tutte le gesta sarebbe troppo pretenzioso, perché siamo di fronte a una leggenda che, in quanto tale, non necessita di spiegazioni. Noi abbiamo fatto una scelta di cuore e di pancia affidandoci alle parole della nostra appassionata di calcio Francesca

A tu per tu con… Intervista a Nicola Virdis, il comico muto

Oggi per il blog #alpassocoitempi intervistiamo Nicola Virdis, artista di 38 anni originario di Sassari, diventato famoso con Turn Around nel programma Italia’s Got Talent di Italia 1. Nicola è un comico muto, giocoliere, performer, artista di circo contemporaneo diplomato alla Scuola di Cirko Vertigo di Torino. È ormai un artista famoso in Italia. Siamo riusciti a intervistarlo e a farci raccontare molte cose sulla sua vita e le sue emozioni a partire da quel Golden Buzzer che gli ha cambiato la vita

Il nostro ricordo di Gigi Proietti

Oggi, ironia della sorte, nel giorno del suo ottantesimo compleanno, ci ha lasciato uno dei più grandi attori di teatro: l’immenso attore romano Gigi Proietti. Un mattatore a 360 gradi: comico, cabarettista, doppiatore, conduttore televisivo, regista, ma anche cantante e direttore artistico. Saremo tutti un po’ più tristi e un po’ più soli

Sean Connery, il ricordo di un’appassionata

Ci lascia oggi un’icona del cinema impresso nella nostra memoria non solo per l’eccezionale interpretazione nei panni dell’agente segreto 007 James Bond che tutti noi abbiamo amato, ma anche per ruoli indimenticabili, come nel 1964 in Marnie di Hitchcock, ne Il nome della rosa per cui ha vinto il premio Bafta, e per la sua interpretazione ne Gli intoccabili che gli è valsa l’Oscar. Scozzese impegnato in moltissime battaglie di diritti civili, nella sua vita privata è stato un uomo esemplare, ben diverso dal ruolo di “sciupafemmine” che si è visto sul grande schermo. Ci mancherai Sean. Tanto. Abbiamo voluto affidare il ricordo a una nostra appassionata fan. Quanto si potrebbe dire di Sean Connery, le parole non basterebbero

Recensione in anteprima: “Fratello e sorella – Una storia vera” di Diane Keaton (Baldini+Castoldi)

Diane Keaton si mette a nudo e racconta la vita del fratello Randy anni tenuto nell’ombra per anni per non offuscare la sua immagine di diva di Hollywood. Una confessione piena d’umanità per espiare la colpa di non esserci stata sempre, ma anche una testimonianza sincera d’amore fraterno

Il mio ricordo di Matteo, un ragazzo favo-loso

Matteo Losa, giornalista, scrittore e fotografo, ha combattuto per oltre un decennio una battaglia a viso aperto contro il cancro. Con il progetto #FiabeControilCancro ha organizzato un foundraising con Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) raccontando giorno per giorno le sue avventure sulla pagina Facebook “Fairitales”. Il progetto è diventato un libro: Piccole […]